Translate

lunedì 19 febbraio 2018

La Piccola Collezione di Verità Omesse di Rosalie Hawks

Ciao a tutti,
Oggi vi parlo di una di quelle storie che ti catturano il cuore e non lo lasciano più andare.
Sto parlando di La Piccola Collezione di Verità Omesse di Rosalie Hawks, edito da Triskell.
Conoscevo già questa autrice perchè leggevo le sue meravigliose ff e sono veramente felice di vederla finalmente in libreria ^_^






La trama:


Hiroya ha diciotto anni, è stato cresciuto da sua madre in una piccola cittadina nel nord della Georgia e porta dentro di sé un cumulo di rinunce sotto cui ha seppellito la voglia di appartenere a una comunità in cui riconoscersi.
L’incontro e il confronto con Leo, di dodici anni più vecchio di lui e con alle spalle un matrimonio fallito quasi all’altare e un coming out doloroso fatto d’impulso, lo porterà ad affrontare domande che da anni non vuole porsi. Quant’è giusto imporsi di non innamorarsi mai perché un coming out potrebbe rovinare le già precarie finanze familiari? Vuole davvero non lasciare mai la città in cui vive e non tornare mai più a ballare? E quanto sono esattamente profonde le sue radici giapponesi?
Il primo amore non è mai molto intelligente, specie se coinvolge due generazioni diverse.
  


Hiroya e Leo.

Una delle cose che ho amato di più di questa storia è stata la capacità dell'autrice di farmi entrare in empatia sia con Hiroya sia con Leo, a dispetto delle differenze culturali e di età.

Hiroya vive con sua mamma nella piccola città della Georgia e conducono un'esistenza tranquilla e di basso profilo.
La storia inizia all'ultimo anno delle superiori, periodo in cui tutti gli studenti sono alle prese con la scelta di cosa fare del proprio futuro; tutti tranne Hiroya, che ha già scelto, cioè rimanere per sempre in città e tenere eternamente nascosta la sua sessualità per paura delle possibili ritorsioni fisiche ed economiche che il coming out potrebbe portare nella vita sua e di sua madre.
Gli unici rapporti che coltiva sono con la sua migliore amica Tammy e suo padre Travis e tutti e quattro formano questa sorta di famiglia non convenzionale che ho trovato bellissima.

Poi in città arriva Leo.
Leo ha dodici anni in più e ovviamente Hiroya ne rimane affascinato da subito.

In tutto l'arco narrativo dell'ultimo anno di scuola, assistiamo alla crescita del ragazzo e al suo sbocciare, prendere consapevolezza di sè stesso, delle sue origini e di ciò che vuole diventare.
Leo lo aiuterà, prima come amico e poi come amante, facendolo riflettere su chi è e cosa vuole davvero.

Mi sono ritrovata in Hiroya perchè mi ha fatto ricordare quanto ci si sente sperduti ma spericolati  a 18 anni, età in cui ti butti a capofitto nelle cose e in amore e al diavolo le conseguenze; una volta esorcizzate le paure ( il primo abbraccio a una persona dello stesso sesso, il primo amico, il primo bacio ecc...), Hiroya capisce che il mondo là fuori è pronto per essere afferrato e che lui quel futuro se lo merita.

Ma non è solo Leo a salvare Hiroya.
La freschezza con cui Hiroya decide di "buttarsi" e iniziare a vivere aiutano Leo a fare lo stesso:
Leo scappa da New York dopo una cocente delusione d'amore e un disastroso coming out; è convinto di aver preso abbastanza calci in culo dalla vita, quindi decide di nascondersi per un pò a leccarsi le ferite.
L'incontro con Hiroya, questo ragazzo di 12 anni più giovane lo rivolta come un calzino, tanto che all'inizio crede sia l'ennesimo scherzo del destino: non solo si innamora per la prima volta di un uomo ma per giunta di un ragazzo molto più giovane che però lo sa leggere dentro e si prende cura di lui come nessun'altro aveva mai fatto.
Mi sono ritrovata in Leo perchè è un trentenne come me, vulnerabile e per citare Kikka "Leo è cinico, sacastico, disilluso ma non arido" e trovo che gli calzi a pennello come definizione.

E' meraviglioso leggere come questi due si scoprono e si curano a vicenda, davvero, non ho parole; e non fatemi parlare delle scene secondo me più belle perchè altrimenti spoilero ^_^ vi dico solo Fly Away From Here degli Aerosmith.....

E non posso non citare i personaggi secondari che aiutano Hiroya nel suo percorso di crescita, fra tutti Olivia e Matthew, di cui mi piacerebbe leggere in futuro perchè è stato importante per la crescita di Hiroya ed è un'adorabile nerd e si merita un lieto fine perfetto.

Come dicevo all'inizio è una di quelle letture totalizzanti e sempre per la mia teoria che sono i libri che ti scelgono, sapevo che mi avrebbe scavato dentro e toccato il cuore.
Per quanto riguarda lo stile, conoscendo già l'autrice sapevo cosa aspettarmi e confermo il mio apprezzamento per il suo modo di scrivere e la sua capacità di creare un mondo completo, dove tutti i personaggi, anche i secondari, hanno il loro spessore e la loro voce in capitolo, rendendo la storia più credibile e facendo sentire te lettore parte del tutto.

Qui trovate la meravigliosa recensione della mia Kikka e sappiate che questo libro è entrato di diritto nella nostra TOP 5 personale.

P.s. ho finito questo libro circa dieci giorni fa ma sono stata in grado di scrivere qualcosa di sensato solo adesso, dopo aver consumato la playlist del libro che mi ha riportato indietro nel tempo alla mia adolescenza.

















martedì 6 febbraio 2018

Il Sole d'Agosto sopra la Rambla di Damiano Dario Ghiglino

Ciao a tutti,

Oggi approfittando di un pomeriggio di tranquillità, mi sono portata il pc al ristorante e così mi dedico al mio piccolo angolino ^_^
Oggi vi parlo di un libro che mi è stato dato dall'autore stesso in cambio di un'onesta opinione e lo ringrazio per questa opportunità.
Sto parlando di Il Sole d'Agosto sopra la Rambla di Damiano Dario Ghiglino.




La trama:

Sono i “giovani tramonti”, fragili e tenaci, ragazzi gay dai cuori spezzati impressi indelebilmente sullo sfondo di una Barcellona sotterranea. Ognuno alla ricerca di qualcosa e in fuga da qualcosa, ognuno con le proprie paure e i propri segreti.

Tra prostituzione e dipendenze, locali malfamati e preti pedofili, nostalgie e desideri brucianti, passioni e tenerezze passeggere, in attesa di quell'evento imprevedibile che cambierà per sempre le loro esistenze, cercheranno di fermare il tempo per vivere unicamente il presente ed attendere l'amore in quella dimensione, così sfuggente ed ambigua, dell'istante stesso.

Eppure quando un sentimento forte e sconosciuto si farà strada nei cuori dei diciottenni David e Borja, i più giovani del gruppo, la diffidenza e lo stupore lasceranno progressivamente spazio ad una coscienza sempre più profonda e ostinata.
Romantico e spietato al tempo stesso, questo romanzo rappresenta il ritratto psicologico di una generazione smarrita alla quale il futuro si presenta come imperscrutabile.

Una storia molto bella, un libro corale con una splendida ambientazione a Barcellona, città che di solito siamo abituati a vedere sempre colorata e piena di vita, qui ci viene invece mostrata anche nelle sue sfumature più malinconiche e decadenti.

I protagonisti sono cinque ragazzi, Fernando, Miguel, Antonio, Borja e David, cinque amici che affontano la vita in modi diversi, con problemi diversi, ma tutti sono alla ricerca di "qualcosa" che li definisca e li completi; tutti vivono un disagio per motivi differenti e ognuno di loro farà un percorso che nel bene o nel male li porterà a mettere un punto nelle loro vite.

Ho apprezzato l'uso del narratore onnisciente, che tra passato e presente, ci permette di cogliere appieno le storie di tutti i ragazzi e quello che sarà il loro futuro; un pò meno invece il cambio repentino di punto di vista, che all'inizio ti spiazza, visto che non conosci bene i personaggi e non riesci a distinguerli, ma andando avanti con la lettura non ci si fa più caso.

Una particolare menzione per Miguel e Fernando, i due ragazzi con cui forse mi sono indentificata di più: con il primo condivido l'età e quella sensazione di incompletezza che lo porta poi a tornare alle sue radici, a fare quello che sembra  un passo indietro ma che in realtà è una crescita.

Fernando invece è il personaggio che mi ha trasmesso più tristezza e malinconia: intrappolato nel suo corpo che non piace perchè "grasso e effeminato" e per questo viene definito "gordo" e deriso: questo lo porta a cercare rifugio nel cibo, che diventa la sua salvezza ma allo stesso tempo il suo carceriere perchè non gli permette di crescere.










mercoledì 31 gennaio 2018

Libri di Gennaio

Ciao a tutti, non sapete che sollievo tornare a scrivere nel blog dopo settimane!

Non so quando pubblicherò questo post ma oggi è il mio SilentDay e ne approfitto per scribacchiare qualcosa.

Oggi vi parlo delle letture del mese di Gennaio.
Non ho letto moltissimo perchè questo 2018 è iniziato malino ma finalmente sta finendo...

Cominciamo ^_^

-Discovering Daisy di Sloane Kennedy: piccola novella all'interno della serie The Protectors, dove viene raccontata la storia di Daisy, l'hacker che aiuta sempre i nostri ragazzoni a fare giustizia. L'avevamo già incontrata nella novella natalizia insieme a Cash e Sage, i due uomini che le faranno battere il cuore; l'attrazione era stata immediata ma come può Daisy, timida e insicura, entrare nel letto e nella vita di una coppia solida e dai gusti particolari come Cash e Sage? Sloane Kennedy torna a sperimentare con la dominazione, come aveva già fatto con Protecting Elliot e ancora una volta non delude riuscendo a caratterizzare i personaggi e intrecciarli, nonostante le loro differenze e insicurezze.
E poi le scene di sesso...che ve lo dico a fare? ^_^ non potevo non iniziare l'anno con una bella threesome!

- Down By Contact di Santino Hassell: ne ho già parlato QUI ^_^

- Nel Centro del Mirino di Charlie Cochet: sesto capitolo della serie Thirds in cui i protagonisti sono finalmente Calvin e Hobbs. Amici da una vita, si conoscono profondamente ma non riescono a concretizzare la loro relazione perchè Ethan ha paura dei cambiamenti e rovinare tutto.
Ho adorato stare nella sua testa, perchè a causa del suo mutismo selettivo, non siamo abituati a sentirlo spesso e invece è una persona simpaticissima e sorridente; troverà il coraggio di mettersi in gioco per amore di Calvin e...non dico altro basta ^_^ Menzione d'onore per due episodi: la scena delle ricerche al PC e quella delle scatole....rido solo a pensarci!

-Il Sole d'Agosto sopra la Rambla di Damiano Dario Ghiglino: la recensione arriverà presto, promesso, per ora vi dico che è promosso ^_^

- Guarda o Muori di Karen Sander: thriller poliziesco di cui ho tutta l'intenzione di scrivere una bella recensione.

-Wolfsong di TJ Klune: si, è una rilettura, l'ennesima, ma la prossima settimana ho in programma di tatuarmi e per il disegno mi sono ispirata a questo libro, quindi sono giustificata no? La mia recensione la trovate QUI. Tra l'altro è stata la mia prima recensione in assoluto ^_^

Bene, credo di avere detto tutto ^_^
Alla prossima!






lunedì 29 gennaio 2018

Down by Contact di Santino Hassell The Barons#2

Ciao a tutti,
Oggi vi parlo di Down by Contact, il secondo libro della serie The Barons di Santino Hassell, uscito il 16 gennaio con Berkley Romance.
Ringrazio anche questa volta A Novel Take Pr e Santino Hassell per avermi permesso di leggere e parlarvi di questo libro.

Qui potete trovare la mia recensione di Illegal Contact, la storia di Gavin e Noah.






La Trama:



Simeon Boudreaux, the New York Barons’ golden-armed quarterback, is blessed with irresistible New Orleans charm and a face to melt your mama’s heart. He’s universally adored by fans and the media. Coming out as gay in solidarity with his teammate hasn’t harmed his reputation in the least—except for some social media taunting from rival linebacker Adrián Bravo.

Though they were once teammates, Adrián views Simeon as a traitor and the number-one name on the New Jersey Predators’ shit list. When animosity between the two NFL players reaches a boiling point on the field, culminating in a dirty fist fight, they’re both benched for six games and sentenced to joint community service teaching sullen, Brooklyn teens how to play ball.

At first, they can barely stand to be in the same room, but running the camp forces them to shape up. With no choice but to work together, Simeon realizes Adrián is more than his alpha-jerk persona, and Adrián begins to question why he’s always had such strong feelings for the gorgeous QB…


Alla fine di Illegal Contact, il Quarterback dei Barons, Simeon Boudreaux, ha fatto pubblicamente coming out per non dover cedere al ricatto di vedersi pubblicare in rete un filmino porno girato a sua insaputa.
Nonostante la notizia abbia generato scalpore, non ha però intaccato minimamente la popolarità di Simeon, che continua ad essere amato e seguito dai fans; ma d'altronde come si fa a non adorare Simeon? è genuino, sempre sorridente, disponibile con tutti e dotato di un fascino da uomo del sud a cui è difficile resistere.

L'unico che sembra immune da tutto ciò è il Linebacker dei Predators, Adriàn Bravo, che provoca continuamente in rete Simeon con frecciatine e battutine di dubbio gusto: Adriàn prova astio verso Simeon da quando, secondo lui, il quarterback ha tradito la sua fiducia, andando a giocare per i Barons, lasciando i Predators e portandosi via gli schemi di gioco.


Gli insulti e le frecciatine proseguono fino a che durante una partita di pre campionato, i due non arrivano a uno scontro diretto e fisico che costa a entrambi la sospensione per sei partite e l'obbligo di insegnare football a dei ragazzi al Brooklyn Community Center.

Quindi in sostanza, sono costretti a lavorare insieme per otto settimane, a stretto contatto e per di più ostentando gioia e amicizia di fronte ad adolescenti e giornalisti, per dimostrare che il football non è uno sport violento ma di aggregazione e valori positivi.
Facile? assolutamente no! ^_^
I due non fanno altro che discutere e provocarsi, ma siamo proprio sicuri che ci sia sotto solo odio e antipatia?
Adriàn non mi ha fatto all'inizio una bella impressione con il suo modo di sfottere Simeon sulla sua sessualità e la battuta sempre pronta.
Quando gli viene fatto duramente notare che le sue "innocenti battutine" sono in realtà politicamente scorrette, apre finalmente gli occhi e inizia a ragionare sul perchè di certi atteggiamenti.
Questo mi ha fatto riflettere perchè a volte siamo così abituati a scherzare con battutile di facile risa, che non ci fermiamo a pensare che in realtà fanno male; Adriàn si rende conto proprio di questo, di aver esagerato, usando la sessualità di Simeon per divertirsi col solo risultato di ferirlo.

"I'd advise you to kill the jokes entirely" Mel said dryly. "Especially if they relate to my client's sexuality. I'm not sure you understand Adriàn, but what you're doing is both discrimination and sexual harassment."
         I waited for Simeon to speak up, tell her it wasn't that serious, and then everyone would lighten up. It didnt happen.
Simeon però non si lascia mai schiacciare dai commenti di Adriàn e sa sempre rimetterlo al suo posto, anche perchè capisce presto che dietro agli atteggiamenti del linebacker si nasconde un'attrazione inconsapevole ^_^

"How would you feel" he said coldly, "if everyone around you used part of who you are as the butt of a joke?. Simeon's fingers rose and pressed into the center of my chest.
"People you respected. Other football players. Coaches. Managers. Fans. All of them. What if they all talked about how something inside you, something you can't change and don't want to change, makes you less of a fucking man? Or a footbal player? Makes you shady in the locker room?"


Per farvi capire bene Simeon e Adriàn  vi rimando a Wikipedia perchè attraverso i ruoli che ricoprono nel football potete capire la bravura di Santino Hassell nel caratterizzare i personaggi.


Il Quarterback:

E'il regista della squadra offensiva, ed è uno dei ruoli principali in una squadra di Football americano o di Football canadese; Il quarterback è definito "capo dell'attacco", la sua funzione principale è quella di far applicare gli schemi che gli vengono suggeriti dal capo allenatore, leggere la difesa avversaria e guidare l'attacco in end zone per realizzare un touchdown. Un buon quarterback deve essere dotato, oltre che di grande carisma sui colleghi, di precisione e potenza di lancio, mobilità di gambe e capacità di leggere la difesa avversaria per intuire le incipienti azioni dei rivali.

Linebacker:

I linebacker sono membri della squadra difensiva e si posizionano alle spalle e ai lati della linea difensiva. Sono i giocatori più temuti della difesa, in quanto sono considerati l'ideale proporzione tra massa, forza, cattiveria, velocità e capacità atletiche in generale.
Il compito principale del linebacker è fermare il runningback quando l'attacco esegue un gioco di corsa, e presidiare la propria zona aiutando i defensive back nella marcatura dei ricevitori nel gioco aereo.
Il linebacker può altresì sfruttare i buchi nella linea d'attacco (detti gap) per eseguire un'incursione e disturbare il quarterback, fino ad atterrarlo con la palla in mano (sack).

Questo libro mi ha veramente divertito, sapete che amo le storie Da nemici a amanti e qui gli elementi ci sono tutti.
Simeon e Adriàn litigano, si stuzzicano e di volta in volta riscoprono quell'amicizia che li aveva uniti quando giocavano nei Predators. Adriàn si scopre attratto da Simeon, nonostante un primo momento di tentennamento, poi si butta e si lascia andare a sperimentare queste nuove sensazioni.

Simeon è convinto che non durerà, perchè sono sportivi, perchè giocano in due squadre che si odiano a morte e perchè Adriàn è sempre stato etero; quindi quando si prospetta la possibilità che venga tutto allo scoperto, Simeon fa un passo indietro e rinnega tutto, credendo di fare il bene di entrambi.

 “I need you to tell me I won’t ruin your career by being in your life. Because no matter how hard I try to be discreet, I know somehow . . . I’ll screw it up. ’Cause that’s me, boo. I’m a mess. A loveable mess, but still a goddamn mess.”

Ed è proprio in questo momento che Adriàn tira fuori le palle, alza la testa e va a difendere ciò che è suo.

Concludo con un piccolo appunto sul finale, che ho trovato ADORABILE e super romantico: il finale alla Notting Hill che sognavo per Simeon e Adriàn ^_^






lunedì 8 gennaio 2018

Libri 2017

Ciao a tutti,

finalmente mi ritrovo a scrivere nel mio piccolo angolino ^_^
Oggi voglio provare qualcosa di nuovo e ho pensato di rifare il mio vecchio tag dei libri del 2017 in versione audio.
Vediamo che viene fuori, non prometto nulla ^_^
 Ecco il link Ascolta "libri2017" su Spreaker.

I libri citati sono:
Abroad di Liz Jacobs
La serie Community di Santino Hassell
La serie Five Boroughs di Santino Hassell
Rattlesnake di Kim Fielding
La serie Middle of  Somewhere di Roan Parrish
L'amore di Audrey di Alessia Esse
La serie Thirds di Charlie Cochet
Lezioni di vita di Kaje Harper
Un rifugio in Gabbia di Tempest O'Riley
Amore in opposizione di Charlie Cochet
Clover di Francesca Bufera
Sogno di una notte di Nykyo
The Long and winding road di TJ Klune
La DragQueen e il re degli Homopomp di TJ Klune
La serie The Protectors di Sloane Kennedy
Onde di velluto di Chiara Venturelli
Locked in Silence di Sloane Kennedy
John e Jackie di TJ Klune
Leo loves Aries di Anyta Sunday
Imago di NR Walker
Puoi sentire la notte di Paolo Costa
Runny Magma
Dalla A alla Z di Marie Sexton

Spero vi piaccia questo piccolo esperimento, alla prossima ^_^
 

giovedì 12 ottobre 2017

Safe and Sound di Lucy Lennox e Sloane Kennedy Twist of Fate #2

Ciao a tutti, oggi vi torno a parlare del secondo libro della serie di Lucy Lennox e Sloane Kennedy, Safe and Sound.
Ringrazio le autrici per avermi dato l'opportunità di leggere e parlarvi di questa storia ^_^




La trama:

I've been drowning for a long time. I never thought I'd find someone who knows what that's like...
Self-proclaimed playboy, Aiden Vale, has it all - good looks, successful career, plenty of cash in the bank and an endless supply of men who know the score... that one night is just that. So the last thing he wants, or needs, is to forge a connection that might mean revealing more of himself than he's ready to. But when fate intervenes, putting Aiden in the path of someone who threatens to knock down his carefully constructed walls, he's quick to realize the young man he's become infatuated with is hiding a painful secret.

I finally have a shot at freedom. I'll never let anyone take that from me ever again...
Ash Valentine is just looking for a way out, and the last thing he wants or needs is another man controlling every aspect of his life. Desperate for the cash that will help him flee his abusive boyfriend, Ash accepts what is supposed to be a temporary job at a local coffee shop. But nothing prepares him for the gorgeous and enigmatic Aiden Vale, and the small acts of kindness the charming coffee shop regular bestows on him or the new friends he begins to make along the way. 


Terrified of once again becoming too reliant on someone else to take care of him, Ash refuses Aiden's repeated offers of help in any form. But when it becomes clear that there's something more behind Aiden's need to save him, Ash begins to wonder if he's found someone who needs saving just as badly.

I know he wants to save me, but what if he's the one who needs saving...
As their tentative friendship turns into something more, long buried secrets begin to surface. When Aiden's need to protect Ash clashes with the younger man's desire for independence, memories of the one he couldn't save begin to tear at the fragile cords of Aiden's soul, and he's forced to face a truth he's been hiding from for a long time. 

Threatened with losing what they've only just found, will Aiden and Ash find a way to accept their pasts or will they let the pain drag them below the surface for good?

No cliffhangers and can be read as a stand-alone.

*** TRIGGER WARNING - includes scenes of domestic violence. *** 


In questo secondo libro parliamo di Aiden, il migliore amico di Bennett, che già avevo trovato adorabile nel primo libro, la cui recensione trovate QUI .

Queste due autrici insieme mi fanno impazzire, leggerei qualsiasi cosa ormai ^_^

Aiden è un uomo di successo che gestisce col suo fratellastro Chase un'agenzia di promozione a New York; ha tutto, una promettente carriera, sta per mettere sotto contratto un'importante star sportiva e degli amici fidati, ma non riesce a togliersi dal cuore un peso che porta dietro da anni e che negli ultimi tempi è tornato a tormentarlo: il suo amico Bennett nel precedente libro ha rischiato di annegare e questo incidente ha riportato a galla (perdonate il gioco di parole) paure e incubi che tengono Aiden sveglio la notte.

Un giorno, entra nel suo bar preferito a tema Star Trek (Aiden è un'adorabile Geek ^_^) trova su un tavolo un diario dimenticato da chissà chi e inizia a leggerlo: al suo interno ci sono delle poesie, le cui parole toccano profondamente Aiden perchè chi le ha scritte è riuscito a carpire i veri sentimenti dell'uomo.

Il quaderno appartiene ad Ash, il nuovo barista, un ragazzo timido e introverso anche lui amante di Star Trek come Aiden.
Ash vive una situazione molto particolare e delicata: il suo fidanzato infatti lo maltratta e picchia, obbligandolo a restare chiuso in casa come un segregato; durante uno dei viaggi di lavoro dell'uomo, Ash ne approfitta per trascorrere un mese come un ragazzo normale, senza paure o ritorsioni.
La domanda che ci si pone sempre in questi casi, quando ci troviamo di fronte una vittima di abusi domestici è come ci sia finita in quella situazione, perchè non si è mai ribellata: insomma siamo sempre pronti a giudicare sottovalutando un problema invece molto serio.
Ash non ha chiesto di essere picchiato, e il suo compagno non è sempre stato così: è stata una lenta e graduale discesa fatta di insulti verbali, umiliazioni, abbassamenti di autostima, in un momento della vita del ragazzo fatta di fragilità fisiche e mentali; il ragazzo infatti ha subito un trapianto di cuore e l'unico a stargli vicino in quei momenti è stato proprio il suo compagno.
Trovo che le due autrici siano state molto brave a rendere questo personaggio con questa problematica purtroppo attuale, pieno di paure che piano piano rinasce e impara a camminare da solo. 

L'incontro con Aiden spiazza Ash perchè non è più abituato ad essere trattato con rispetto e gentilezza, perchè l'uomo non lo obbliga a niente più che un'amicizia.
Insieme sono molto teneri e la cosa che mi ha colpito è che alla fine dei conti è Ash che salva Aiden dai suoi demoni e allo stesso tempo si salva da solo.

Che dire? credo si sia capito che AMO queste due autrici insieme e non vedo l'ora di leggere la storia di Jake ^_^







martedì 3 ottobre 2017

ANTEPRIMA: Quello che non Ami di Anyta Sunday Da Nemici ad Amanti#4 +GIVEAWAY

Buongiorno!

Oggi vi parlo di un libro in uscita oggi, Quello che non Ami di Anyta Sunday, quarto capitolo della sua serie Da Nemici ad Amanti.

Ormai quest'autrice la conosco bene, avendo letto e recensito altri suoi lavori e anche stavolta ha fatto centro ^_^

Sono veramente contenta di aver avuto l'opportunità di leggere a parlarvi di questo libro e non finirò mai di ringraziare Judith di A Novel Take per la nostra collaborazione, che stavolta avviene con un libro in italiano ^_^

Il libro, come dicevo, esce oggi e potete acquistarlo QUI.

L'autrice inoltre, ha messo in palio anche un Giveaway che trovate in fondo a questo post ^_^



La Trama:




Rory A. Phillips è stanco di essere tormentato dai fantasmi del passato. Stanco di soffrire come un cane. Stanco di sentirsi sperduto. Ogni volta che “vede” William, il suo migliore amico, fa i bagagli e fugge via in sella alla sua moto. Esisterà un posto in cui scappare per essere libero da lui? Un posto in cui potrà imparare ad amare? Un posto da poter chiamare casa?

Dopo aver perso l’ultimo parente rimastogli, Eric Graham si trasferisce a Wellington per cominciare un nuovo lavoro e una nuova vita. È solo, se si escludono le ceneri di suo nonno che non si convince a disperdere in mare. L’unica persona che conosce in città è uno stronzo omofobo con cui preferirebbe non avere nulla a che fare, ma non fa altro che imbattersi in lui.

Rory ed Eric, entrambi soli e in lutto, cercano la maniera di andare avanti.

Forse il modo migliore è farlo insieme.


Comincio col dire che pur facendo parte di una serie, il libro può essere letto anche senza conoscere quelli precedenti.

Rory ed Eric.
I loro destini si incrociano molto tempo prima dell'inizio della storia, durante una serata in cui Eric ci prova con Rory, convinto di essere ricambiato; Rory però reagisce in modo violendo e omofobo, allontanando e insultando il ragazzo.

I due si ritrovano due anni dopo, lungo l'autostrada che porta a Wellington.
Nel corso dei due anni Rory ha vagabondato per l'Australia cercando di fuggire da sè stesso e dal fantasma del suo migliore amico William, morto anni prima e di cui è sempre stato segretamente innamorato; non ha obiettivi Rory, fugge e si nasconde dal mondo e dal suo riflesso.

 Rory mollò lo zucchero. Gli tremavano le mani e non voleva che gli altri se ne accorgessero.
Sapeva di aver smarrito la via; quello che la sua famiglia non capiva era che stava facendo di tutto per ritrovarla.
Peccato che non sapesse più quale diavolo fosse.

 L'ho trovato un personaggio fragile e bellissimo interiormente, il modo in cui usa il disegno per trovare un posto nel mondo che lo circonda è una chiara richiesta di aiuto e per fortuna quella richiesta la coglie Eric.

"...ti senti mai come se non stessi davvero vivendo la tua vita? Come se la stessi solo osservando dal di fuori?" 
"Si. Di tanto in tanto."
Rory annuì. "Ecco, è così che mi sento quando disegno. E un tempo era una cosa buona, perchè era un modo per sedarmi e non provare niente. Ci sono state volte un sacco di volte in cui non desideravo altro, per cui fare ritratti era, sai, una via di fuga."

Eric è gay e ha vissuto gran parte della sua vita conducendo una vita fatta di incontri sessuali senza impegno; la lunga malattia e la morte del nonno, unico parente rimastogli, però lo portano a voler cambiare qualcosa e iniziare a vivere appieno la sua vita, solo che non sa da che parte iniziare.
Ha promesso al nonno di spargere le sue ceneri e iniziare a costruire qualcosa di solido e reale con qualcuno, ma Eric ha paura di esaudire quest'ultimo desiderio, perchè vorrebbe dire ammettere di essere rimasto solo al mondo.
Quando i due uomini si rincontrano, non sono tutte rose e fiori, anzi, ma entrambi sono "curiosi" l'uno dell'altro: complice la passione di entrambi per la piscina, iniziano a incontrarsi lì e poi, piano piano imparano a conoscersi.

Quello che amo più di tutto nei libri di Anyta Sunday è il modo in cui sviluppa il legame tra i due protagonisti perchè ogni capitolo, ogni scena, ogni dialogo, aiuta i Rory ed Eric a crescere come persone, a capire cosa vogliono realmente e infine gli fa scoprire l'amore.
Non a caso l'ho rinominata Regina dello Slow Burn ^_^

Rory capisce chi è, lo accetta e impara a dirlo al mondo: è gay ed è stato innamorato del suo migliore amico William per anni; è stato per anni ossessionato dal suo ricordo e da tutto quello che avrebbero potuto essere insieme se solo lui avesse avuto il coraggio di ammettere quello che provava.
Con Eric esce dal suo guscio e non è più una figura marginale nei suoi disegni ma ne è il protagonista; Eric lo aiuta a scoprire la sua sessualità e esorcizzare il fantasma di William.

Fu assalito dall'urgenza di andare avanti, di sperimentare di più.
Ea sull'orlo del baratro, a un passo dallo spezzare le catene e aveva quasi il capogiro.
La tentazione di compiere quel passo era accecante.
Non doveva più preoccuparsi della paura di cadere perchè, cazzo, sapeva di avere qualcuno che, se non ce l'avesse fatta da solo, l'avrebbe preso al volo.
Eric invece capisce che non è solo, Rory può essere quella persona che il nonno ha sempre voluto al suo fianco.

Un libro dolcissimo che vi consiglio caldamente.



About Anyta Sunday:
 
Sono una grande, GRANDISSIMA fan dei romance a “cottura lenta”. Amo leggere storie dove i personaggi si innamorano pian piano.

Alcune delle situazioni di cui preferisco leggere e scrivere sono: da nemici ad amanti, da amici ad amanti, e ragazzi che proprio non vogliono saperne di cogliere i segnali.

Scrivo storie di vario genere: romance contemporanei con una buona cucchiaiata di angst, romance contemporanei spensierati e, a volte, persino storie con una spruzzata di fantasy.

Connect with Anyta: Author website | Facebook | Twitter









a Rafflecopter giveaway